Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

15 Cose da vedere a Santorini

Una guida con le informazioni più importanti alle 15 cose da fare e vedere a Santorini di mattina e sera in 1, 2 o 3 giorni.

Santorini è un’isola vulcanica battuta dal vento nelle Cicladi. Magici tramonti a Oia, fotogeniche chiese a cupola blu e una miriade di spiagge colorate attirano migliaia di visitatori ogni anno, rendendo questa una delle destinazioni più popolari della Grecia. Se stai pianificando un viaggio in questa meravigliosa isola, ecco le migliori cose da fare a Santorini.

Santorini è l’isola più meridionale delle Cicladi. Il suo nome ufficiale è Thira (Thera in greco classico).

Quest’isola è il sito di una delle più grandi eruzioni vulcaniche della storia. Circa 3.600 anni fa il vulcano eruttò, causando un enorme tsunami che colpì l’isola di Creta, portando alla caduta della civiltà minoica. Ora, Santorini è una mezzaluna piena d’acqua, i resti di questo antico vulcano. Le città di Oia, Fira e Imerovigli sono tutte arroccate lungo il bordo della caldera.

Ci sono più chiese che case sull’isola, anche se la maggior parte di queste sono molto piccole e private.

Il vino è un’industria importante qui. Il clima caldo e secco è perfetto per la coltivazione dell’uva, e se ti piace visitare le cantine e fare degustazioni, amerai Santorini. A proposito, le viti sono coltivate in rotoli sul terreno, piuttosto che su un traliccio come si vede di solito in molti altri vigneti in tutto il mondo. Questo viene fatto perché a Santorini c’è molto vento.

1. Visita Oia

Oia Santorini

Appollaiato sul bordo settentrionale della caldera c’è il villaggio di Oia, probabilmente il più affascinante di Santorini e il posto migliore per guardare il tramonto.

Oia ha le caratteristiche case-grotta di Santorini, scavate nella roccia e disposte ad anfiteatro in file ripide.

Nel XIX secolo Oia fiorì grazie ad una flotta di navi mercantili che navigavano fino a San Pietroburgo.

I capitani di queste navi si costruirono alcune delle più belle case del villaggio, che vantano un’architettura di ispirazione veneziana e una vista privilegiata sulla caldera.

Oltre al suo anello di terrazze di ristoranti con viste da sogno, Oia ha gallerie d’arte, un museo marittimo e le rovine di un castello bizantino nel suo punto più alto.

Come molti luoghi di Santorini, gran parte del villaggio è senza auto.

2. Visita Gli Scavi di Akrotiri

Scavi di Akrotiri

Gli scavi di Akrotiri hanno portato alla luce uno dei più importanti insediamenti preistorici dell’Egeo risalente al IV millennio a.C. Lì vedrete la grandezza della città, gli edifici a più piani, il suo sistema di drenaggio, le pitture murali, i mobili e le navi, tutti ben conservati grazie al fatto che erano coperti da materiali vulcanici. Il sito archeologico è aperto ai visitatori tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00.

3. Visita Fira

Fira Santorini

Fira, la capitale di Santorini, è uno dei posti migliori da vedere sull’isola.

Durante il vostro viaggio a Santorini, volete certamente

Scoprire le famose case bianche e blu
Passeggiare nei pittoreschi vicoli
Godere delle boutique chic e degli hotel di lusso con piscine a sfioro
Ammirare le magnifiche viste sulla caldera.
Siete fortunati: Fira ha tutto questo!

È la perfetta città delle Cicladi, un vero scenario da cartolina.

Passeggiate nei vicoli della città e scoprite i punti di vista mozzafiato sul mare e sulla caldera. Vi innamorerete sicuramente dell’isola (anche se è spesso affollata!).

Da Fira, seguite il bellissimo sentiero a piedi per raggiungere i villaggi di Firostefani (a soli 10 minuti a piedi) e Imerovigli (il punto più alto della caldera, a 30 minuti da Fira). Pianificate almeno tra 1 e 2 ore, dato che vi fermerete ogni 2 metri per godervi la vista e fare foto!

Puoi anche camminare fino al piccolo porto di Fira Skala. È abbastanza facile scendere i 587 gradini, ma risalire può essere più difficile, soprattutto sotto il sole!

Se sei troppo stanco per camminare, prendi la funivia di Santorini. Durante questa bella corsa, ammirerai l’isola da un’angolazione diversa.

Puoi anche fare un giro su un asino, ma non te lo consiglio, perché gli animali vengono spesso maltrattati.

Se sei un amante della storia, o se vuoi saperne di più su Santorini, puoi visitare 2 musei a Fira:

Il Museo della Preistoria di Thera, che espone vestigia scoperte ad Akrotiri (di cui ti parlerò più tardi) e altri scavi archeologici a Santorini.
Il museo archeologico e la sua collezione di resti di tutta Santorini, compresi i vasi di Akrotiri.
Fira è anche un ottimo posto per godersi la vita notturna di Santorini: troverete i migliori bar, ristoranti e night club dell’isola!

4. Fai un giro sulla Funivia dal Porto Vecchio a Fira

Funivia dal Porto Vecchio a Fira

Situata in alto sulle colline di Santorini è la sua capitale, Fira. Con una vista mozzafiato sul mare e sulle isole circostanti, così come belle strade strette e un’architettura spettacolare, Fira è uno dei luoghi più popolari da visitare a Santorini.

Ci sono molti modi per raggiungere Fira, ma il modo migliore è la funivia, che si può prendere dal Porto Vecchio. Le viste dalla funivia sono fenomenali; anche se non sei interessato a visitare la città, vale la pena fare il giro lassù e tornare indietro per vedere il paesaggio indimenticabile.

5. Visita il Vulcano

Vulcano Santorini

Un tour del vulcano è il modo migliore per immergersi nella ricca storia vulcanica dell’isola. È l’attività perfetta per gli amanti del brivido per ottenere la scarica di adrenalina di un’escursione sul famoso vulcano e per nuotare nelle acque curative delle sorgenti calde.

Diversi tour in barca permettono di nuotare nelle acque terapeutiche mentre si gustano cibi e bevande appetitose. Ti divertirai sicuramente molto durante un tour in barca con la tua famiglia o i tuoi amici!

6. Visita Santo’s Winery

Santo's Winery Santorini

Una vacanza non è una vacanza se non include un bicchiere di vino.

Andate alla Santo Winery dove potrete provare una gamma di deliziosi vini greci, olive e bocconcini da sgranocchiare. È un ottimo modo per passare un pomeriggio pigro.

Come per tutti gli intenditori di vino professionisti, assicuratevi di sputare il vino dopo. A me piace sempre bere il mio e sono finito piuttosto brillo dopo una sessione di degustazione qui.

7. Fai un Escursione da Fira a Oia

Escursione da Fira a Oia

Questa è la cosa migliore da fare a Santorini – ed è gratis! Le viste sono incredibili. L’escursione dura tra le 2 e le 5 ore, a seconda della vostra velocità e di quante foto vi fermate a scattare lungo il percorso. Iniziate da Fira e muovetevi verso nord attraverso Firostefani e poi Imerovigli (questa parte del sentiero sembra più un marciapiede di un villaggio). Da Imerovigli a Oia è un sentiero in gran parte rurale, con solo pochi negozi o ristoranti. La maggior parte delle persone vorrà indossare una scarpa da corsa robusta per la passeggiata, ma ho certamente visto persone farlo in infradito. Il percorso non è completamente segnato, ma è abbastanza intuitivo: rimani sul sentiero che segue il bordo della caldera e cammina verso nord. Naturalmente, va bene fare la passeggiata nella direzione opposta, ma mi sembra più naturale (per me) camminare verso nord fino a Oia e la punta dell’isola. E camminare verso Oia dalle colline di sopra è un finale fantastico. Se è luglio o agosto e consigliato iniziare prima delle 8 del mattino.

8. Visita il Museo della Preistoria Thera

Museo della Preistoria Thera

Molti dei tesori di Akrotiri sono finiti in questo fantastico museo di Fira.

Il museo è diviso in quattro parti, che trattano la geologia e l’attività vulcanica di Thera, la storia degli scavi archeologici ad Akrotiri, la storia dell’isola fino alla tarda età del bronzo e l’età d’oro di Akrotiri intorno al XVII secolo a.C. Questa sezione finale è il grosso della mostra e presenta affreschi vividi (composti con colori a base di minerali) e li confronta con l’altrettanto compiuta pittura su ceramica.

L’affresco delle Scimmie blu è incredibilmente sofisticato se si considera che è stato dipinto ben 36 secoli fa.

Si può approfondire lo sviluppo del piano urbanistico della città e il suo sistema burocratico ed esaminare figurine, gioielli e ceramiche che risalgono fino al periodo neolitico.

9. Visita il Monastero del profeta Elia

Monastero del profeta Elia

Diverse chiese sono sparse sull’isola di Santorini. Troverete di tutto, dalle piccole cappelle ai grandi monasteri. Una grande attrazione è il Monastero del Profeta Elia che assomiglia ad una fortezza dall’esterno.

Oltre alla sua ricca storia, è noto per essere il punto più alto da cui si può ammirare una vista esclusiva di Santorini. Il monastero è circondato da quattro piccole cappelle ed è uno dei posti migliori per scattare fotografie.

10. Visita il faro di Akrotiri

faro di Akrotiri Santorini

Appollaiato all’estremità opposta dell’isola rispetto a Oia, il faro di Akrotiri è un punto splendido da vedere.

Se avete noleggiato una piccola auto o anche un quad (sì, l’isola è abbastanza piccola da essere esplorata in quad), dovete assolutamente visitarla.

Esplorate la costa, le splendide viste e immergetevi nell’incredibile fascino greco.

11. Visita la Spiaggia Rossa

Spiaggia Rossa Santporini

Proprio lungo la strada dalle rovine di Akrotiri, Red Beach è la più spettacolare e pittoresca di tutte le spiagge di Santorini. Dalla fermata dell’autobus o dal parcheggio si arriva alla spiaggia in circa 15 minuti a piedi. (A volte chiusa a causa del rischio di caduta di rocce, procedete a vostro rischio e pericolo).

12. Visita la Spiaggia di Perissa

Spiaggia di Perissa Santorini

Guardando le foto di Santorini si vede sicuramente questa spiaggia di sabbia nera vulcanica sulla costa sud dell’isola.

La spiaggia e il suo villaggio si trovano ai piedi della roccia gargantuesca, Mesa Vouno, sede dell’antica Thera.

Da qui la spiaggia si incurva dolcemente per sette chilometri e ha lunghe colonne di ombrelloni e lettini di palma.

Quando il sole splende, il mare è perfettamente limpido e il surf moderato e l’inclinazione poco profonda fanno sì che i non nuotatori possano cavarsela da soli.

Sulla strada costiera che segue la spiaggia ci sono caffè, ristoranti, taverne e centri di sport acquatici che nascono da maggio a ottobre, e molti sul lato nord hanno posti a sedere proprio accanto alla sabbia.

13. Visita Pyrgos

Pyrgos Santorini

Il villaggio più alto di Santorini, Pyrgos ha viste di vasta portata in tutte le direzioni.

In cima all’insediamento, sopra i vicoli e i passaggi, si trova il Kasteli, uno dei cinque castelli veneziani di Santorini.

Questa fortificazione era un rifugio interno dai pirati, mentre gli stretti vicoli sottostanti erano progettati per confondere gli attaccanti.

Il castello è in rovina, ma questo non fa che aumentare la sua bellezza, mentre all’ingresso c’è un monumento commemorativo che ricorda gli abitanti dell’isola uccisi durante la seconda guerra mondiale.

Il paesaggio intorno alla Chiesa di San Nicola e all’Hotel Zannos Melathron è stupefacente, e i caffè alti hanno terrazze dove si può guardare il tramonto.

14. Visita Baia di Amoudi

Baia di Amoudi Santorini

A Oia c’è una scalinata di 350 gradini che scende verso l’acqua al piccolo porto di Amoudi Bay.

Questo è il modo più accidentato per scendere ad Amoudi Bay, ma c’è anche una strada a zig zag.

In fondo c’è un gruppo di case imbiancate a calce.

La ragione principale per cui la gente scende è per una nuova prospettiva della caldera e di Oia dal basso, ma anche per le migliori taverne di pesce e frutti di mare dell’isola, tutte con le onde che lambiscono i vostri piedi.

I tavoli sono così richiesti che è necessario prenotare presto in estate, ed essendo sulla costa occidentale i tramonti sono ancora una volta una grande parte del fascino.

E se non potete sopportare il pensiero di affrontare quei 350 gradini per tornare a Oia, ci sono degli asini che vi aspettano per fare il lavoro di gambe.

15. Dove e Cosa mangiare a Santorini

mangiare a Santorini

Per mangiare davvero bene e spendere davvero il giusto, vi consigliamo di affittare una macchina o uno scooter e spostarvi raggiungendo tutte quelle parti dell’isola che il turismo di massa non può raggiungere e che, quindi, non sono ancora state colpite dal virus della cattiva cucina.

Tra quelle che Consigliamo:

La Grotta di Nikolas vicino ad Akrotiri e la Spiaggia Rossa;
A Limanaki, sulla spiaggia di Vourvoulos.

Entrambe le taverne offrono pesce fresco e prodotti locali ed essere cucinati. La prima è leggermente più conosciuta della seconda, e data la sua vicinanza alla Spiaggia Rossa può essere affollata mentre la seconda è davvero locale e l’atmosfera è quella di casa. In entrambi i posti la gente del posto è più grande dei turisti, i prezzi non sono da turisti e il cibo nemmeno: insomma, questa è la vera Santorini e la vera Grecia!

Vi consigliamo anche un’incredibile pasticceria, aperta 24 ore su 24: si chiama Furnissimo e offre molti dolci tradizionali ma anche budini salati, caffè davvero molto buono e biscotti secchi. È molto popolare tra la gente del posto a tutte le ore del giorno e della notte.

Oltre alle classiche specialità greche, moussaka e tzatziki, non perdetevi questi piatti locali:

Fava: una crema spalmabile, servita come antipasto insieme alla pita e ad altri antipasti vari, preparata con i fagioli di Santorini;
Pesce: il pesce, specialmente il polpo, è davvero incredibile se cucinato bene. Di solito viene grigliato e servito con insalata e patatine. Scegliete sempre pesce locale e non dimenticate di assaggiare le sardine in tutti i modi;
Gefthedes: pomodori fritti locali, una vera delizia!
Melanzane bianche: è una varietà locale di melanzana che in gergo tecnico si chiama Solanum avigerum e assorbe meno olio di quelle classiche;
Melitinia: i dolci tipici di Santorini preparati con formaggio mizithra non salato (simile alla ricotta) e yogurt e aromatizzati con mastiha. Tradizionalmente preparati il martedì santo per la sera di Pasqua, possono essere disponibili tutto l’anno nelle panetterie tipiche (per esempio Furnissimo).

15 Cose da vedere a Santorini, Guida alle Attrazioni più importanti