Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

15 Cose da vedere a Madrid

Una guida con le informazioni più importanti alle 15 cose da vedere e fare a Madrid di mattina e sera in 1, 2 o 3 giorni.

Madrid è una città così piena di vita e cultura che è difficile renderle giustizia in pochi paragrafi. Artisticamente la città regge il confronto con qualsiasi in Europa, con i migliori musei d’arte del continente, dove capolavori rinascimentali e pezzi seminali del 20 ° secolo sono in attesa di affascinarvi.

Visitate tutte le attrazioni storiche e scoprite i retroscena dell’impero spagnolo che ha attraversato il mondo nel XVI e XVII secolo. Ci sono anche innumerevoli piccole cose che rendono Madrid memorabile, sia che si tratti di un caffè in una piazza signorile, una birra artigianale o una passeggiata attraverso al parco del Retiro, infine non dimentichiamo di goderci un bocadillo de calamares panino ai calamari tipico del posto.

Esploriamo le migliori cose da vedere e fare a Madrid:

1. Visita il Museo Prado

Museo Prado

Assolutamente essenziale, il Prado è uno dei migliori e più popolari musei d’arte del mondo. C’è una collezione travolgente di capolavori di maestri rinascimentali e barocchi.

La Spagna è rappresentata da Velázquez e El Greco, i paesi bassi da Rembrandt, Brueghel, van Dyck e Rubens, mentre Tiziano, Caravaggio, Botticelli e Tintoretto formano il contingente italiano. Tra le tante opere da non perdere ci sono il Giardino delle delizie terrestri di Bosch e Davide con la testa di Golia di Caravaggio. L’artista con più opere appese al Prado è il romantico spagnolo Goya, i cui 14 dipinti neri sono un punto di riferimento culturale spagnolo.

2. Passeggiata al parco Retiro

Parco Retiro

Cuore verde di Madrid e ricco di eleganti giardini, il Retiro si trova a pochi passi ad est del Prado ed è stato una proprietà reale fino alla fine del XIX secolo quando fu aperto al pubblico. Se sei in visita con i più piccoli, remare sul Grande Stagno vicino al monumento di Alfonso XII è un’opzione divertente in un pomeriggio di sole.

Il padiglione di ferro e vetro costruito per ospitare l’Esposizione Filippina nel 1887 è magnifico e nello stagno di fronte ad esso crescono i cipressi calvi, strani alberi di palude che diventano di un bel marrone dorato in estate. L’albero più vecchio della città è vicino: È un cipresso di Montezuma piantato nel 1633 e circondato da un recinto di ferro.

3. Palazzo Reale

Palazzo Reale

Costruito a metà del 1700 per il re Filippo V, il Palazzo Reale si trova sul sito della fortezza-palazzo moresco Alcázar di Madrid, che bruciò nel 1734. È il più grande palazzo reale dell’Europa occidentale e presenta una miscela di stili barocco e neoclassico.

Dovete entrare per avere un’esperienza completa, perché le collezioni reali e gli affreschi sono sublimi. Ci sono opere di Goya, Caravaggio e Velázquez, oltre a splendide esposizioni di orologi, arazzi, porcellane e argenteria. Si può vedere l’unico quartetto d’archi di strumenti Stradivari al mondo, e l’Armeria Reale che include le armi personali usate da Carlo V nel XVI secolo.

4. Stadio Santiago Bernabéu

Stadio Santiago Bernabéu

Che tu sia un tifoso del club o meno, resta il fatto che il Real Madrid è la squadra di calcio di maggior successo in Europa, con un record di 11 Coppe Europee a suo nome. Quindi ogni fan del gioco dovrebbe considerare un pellegrinaggio al loro gigantesco stadio da 85.000 posti, dove la storia è stata fatta molte volte nel corso delle stagioni.

Un tour vi garantirà viste panoramiche dello stadio, entrerete negli spogliatoi, visiterete le panchine e vedrete ogni sorta di cose interessanti come la collezione di trofei, la sala stampa e il palco presidenziale

5. Museo Archeologico Nazionale

Museo Archeologico Nazionale

Con pezzi inestimabili raccolti in tutta la Spagna, questo museo è un viaggio attraverso la ricca storia della Spagna. Ciò che potrebbe sorprenderti è la ricchezza di magnifici oggetti precedenti al periodo romano.

I migliori di questi tesori e sculture iberiche sembrano quasi nuovi, nonostante abbiano almeno 2.500 anni. La Signora di Elche è un busto di donna con un copricapo incredibilmente dettagliato e le spire sulle orecchie. Molto più tardi, ma non meno impressionante, è il Tesoro di Guarrazar, un insieme visigoto di croci e corone votive del 600.

6. Ammira la pizza di Puerta del Sol

Puerta del Sol

Questa grande piazza accanto alla Casa de Correos (Palazzo delle Poste) è un luogo d’incontro popolare, carico di significato sia per la città che per il paese. Quasi tutti gli spagnoli riconosceranno l’orologio in cima alla Casa de Correos, che segna il conto alla rovescia televisivo dell’ultimo dell’anno.

C’è anche un complicato rituale: Ad ogni rintocco si dovrebbe mangiare un acino d’uva come portafortuna (12 in totale). Nella piazza si trova anche la statua di El Oso y El Madroño, simbolo di Madrid fin dal Medioevo.

7. Divertimento e shopping Gran Vía

Shopping Gran Vía

Se vuoi farti un’idea della città, una passeggiata lungo la Gran Vía è un ottimo punto di partenza. È il centro nevralgico del divertimento, dello shopping e della cultura di Madrid, un viale pieno di vita fino all’alba. Di giorno si affolla di acquirenti che si fermano nei numerosi centri commerciali, nei negozi di alta moda come H&M e Zara e nelle boutique di lusso. La sera ci sono coppie a braccetto che vanno al cinema o a un musical.

E dopo il tramonto la strada pulsa con molte delle migliori discoteche di Madrid. Tra le cose da vedere mentre si passeggia c’è il grande edificio Telefónica, costruito nel 1928 e un primo esempio di grattacielo.

8. Plaza Mayor

Plaza Mayor

Un altro dei “must” di Madrid, Plaza Mayor è una bella piazza rinascimentale, costruita all’inizio del 1600 e completamente circondata da edifici residenziali storici a tre piani. Ci sono nove ingressi alla piazza e all’interno dei portici in fondo agli edifici ci sono diversi caffè.

Ordina un caffè (troppo caro ma necessario per via della posizione!) ad un tavolo all’aperto e guarda Madrid in azione per qualche minuto. Dopodiché potresti passeggiare fino alla statua di bronzo di 400 anni del re Filippo III, che era al potere all’apice dell’impero spagnolo.

9. Visita il mercato di San Miguel

Mercato di San Miguel

A pochi passi da Plaza Mayor si trova questo splendido mercato in stile art nouveau che risale al 1916. Non è tanto un mercato di prodotti freschi (anche se ci sono bancarelle di alimentari) quanto una destinazione gastronomica per acquistare il meglio che la Spagna ha da offrire, come cava, pimenton (parprika) e zafferano.

Qui c’è una miriade di bar di tapas che servono tutti i piatti preferiti come patatas bravas, gambas al ajillo e boquerones, con un bicchiere di birra, rioja o vermouth. Per fare la spesa come un vero madrileno, vai al vasto Mercado de Maravillas a Cuatro Caminos. È il mercato municipale più grande d’Europa con 200 bancarelle.

10. Visita il mercatino domenicale di El Rastro

Mercatino Domenicale di El Rastro

La domenica sembra che tutta la città si sia riversata sulla Ribera de Coritodores e sulla Plaza de Cascorro. Qui sono aperte circa 3.500 bancarelle che vendono praticamente tutto quello che ti viene in mente, sia usato che nuovo.

È il più grande mercato delle pulci di Madrid e diventa piuttosto frenetico, quindi è sempre una buona idea arrivare presto.

Anche se è domenica, i negozi di antiquariato nelle strade che si diramano dalla Ribera de Cortidores saranno aperti, e ci sono anche dei caffè se avete bisogno di una rinfrescata dopo aver attraversato la folla.

11. Museo d’arte Thyssen-Bornemisza

Museo d'arte Thyssen Bornemisza

Se hai ancora voglia di arte dopo il Prado, fai un salto in questo museo, che fa anche parte del “Triangolo d’oro dell’arte” di Madrid. Non dovresti rimanere impantanato, perché le attrazioni del Triangolo sono complementari, ognuna copre scuole e periodi che le altre non coprono.

Così al Thyssen-Bornemisza si possono vedere opere della scuola inglese e tedesca di artisti come Hans Holbein, Hans Baldung Grien e Albrecht Dürer. Questi sono accompagnati da pezzi di altri maestri rinascimentali come Tintoretto, Veronese, Rembrandt, van Dyck e molti altri.

C’è anche una grande collezione di espressionismo astratto americano e una serie di pezzi impressionisti e post-espressionisti di artisti come Monet, Renoir e Degas.

12. Museo Reina Sofia

Museo Reina Sofia

Completa il tuo viaggio attraverso le collezioni d’arte di Madrid con il terzo museo del Triangolo d’Oro. Questo museo si concentra principalmente sull’arte spagnola ed è più moderno degli altri. La migliore ragione per venire è per le molte opere degli artisti del XX secolo Picasso e Dalí.

Solo per dimostrare che non è eccessivo: L’epocale Guernica di Picasso è in mostra, quindi è un’opportunità da non perdere. Tra gli altri grandi spagnoli rappresentati al Reina Sofía ci sono Joan Miró, Juan Gris e l’importante scultore astratto Eduardo Chillida.

13. Goditi una cioccolata calda Churros a San Ginés

Cioccolata calda Churros a San Ginés

Perfetta in inverno, la cioccolata calda spagnola è una delle cose più lussuose che potrai mai assaggiare. Può essere così ricca e densa che a volte hai bisogno di un cucchiaio per berla. E l’abbinamento perfetto è un churro zuccherato, che, se non lo sai, è un impasto di pasta fritta.

Appena fuori dalla Puerta del Sol, visita la Chocolatería San Ginés, che serve churros e cioccolata calda dal XIX secolo e lo fa bene come qualsiasi altro locale della città. Se non riesci ad arrivare a San Ginés, ci sono un sacco di bancarelle per le strade nei mesi più freddi dell’anno.

14. Bevi una birra artigianale locale al The Stuyck

The Stuyck

Questo accogliente bar dall’atmosfera rustica offre una lista di birre a rotazione che si concentra sulle birre spagnole ed europee. Il personale è cordiale e appassionato di ciò che fa – basta dare un’occhiata al loro blog sulla birra artigianale che ha informazioni su come assaggiare correttamente la birra e sulla storia delle IPA. In parte bar e parte ristorante, il loro menu internazionale caratteristiche cibo che coppie bene con la birra come hamburger, ali e panini.

15. Goditi un Bocadillo de Calamares

Bocadillo de Calamares

Nessun viaggio a Madrid è completo senza aver assaggiato il panino più famoso della città: il bocadillo de calamares, o panino di calamari fritti. Il più semplice (e più tradizionale) bocadillo de calamares consiste in pane fresco e croccante caricato con anelli di calamari ricoperti di farina e fritti, e nient’altro. Alcuni spagnoli aggiungono alla creazione a due ingredienti una purea di pomodoro e paprika o una maionese all’aglio fatta in casa. Per un’esperienza completa, assicurati di lavare il tuo bocadillo con una caña di birra fredda.

Le molte strade laterali intorno alla grande Plaza Mayor di Madrid sono la sede di alcuni dei migliori bar di panini con calamari della città.

15 Cose da vedere a Madrid, Le migliori Attrazioni da visitare