Skip to content Skip to sidebar Skip to footer

15 Cose da vedere in Sardegna

Una guida con le informazioni più importanti alle 15 cose da fare e vedere in Sardegna di mattina e sera in 1, 2 o 3 giorni.

La Sardegna è un posto meraviglioso da esplorare in qualsiasi stagione. Visitatela in estate e troverete le spiagge più belle e le acque più limpide che abbiate mai visto. Visitatela in primavera, e sarà tutta dedicata alle escursioni e ai siti archeologici. Andate nei mesi autunnali e invernali, e avrete così tanti festival da scegliere e delizioso cibo tradizionale da gustare.

1.Visita le spiagge della Costa Smeralda

Costa Smeralda

La Sardegna è famosa per le sue spiagge, quindi non potete saltarle! Nel periodo estivo, si possono passare ore a crogiolarsi al sole, a nuotare nelle limpide acque del Mediterraneo e semplicemente a rilassarsi.

Nella bassa stagione, le spiagge sarde diventano luoghi perfetti per altre attività altrettanto piacevoli come camminare, correre, andare in bicicletta, pattinare. Le spiagge sono luoghi perfetti per trascorrere del tempo di qualità con la famiglia, i bambini e anche i cani.

Quando si vola per atterrare a Olbia, si intravede l’impronta del morso delle spiagge bianco accecante, dei superyacht che galleggiano e del mare luminoso che fanno dell’angolo nord-est della Sardegna il parco giochi dei milionari. E potreste pensare che questo sia il massimo a cui potete arrivare, ma non fatevi scoraggiare dallo status di celebrità. Qui la maggior parte delle spiagge sono aperte al pubblico, come in tutta la Sardegna.

2. Visita Cagliari

Cagliari

Iniziamo questa guida della Sardegna con Cagliari, la capitale.

Se la parte moderna della città non è molto interessante, il centro storico invece merita una visita.

Se stai visitando la Sardegna, è probabile che tu inizi o finisca il tuo viaggio all’aeroporto di Cagliari, quindi perché non rimanere un po’ in giro e fare una passeggiata nel centro storico.

Ecco i migliori posti da vedere a Cagliari:

Il Castello: quartiere tradizionale del centro dove si trovano la maggior parte delle attrazioni turistiche
Cattedrale di Cagliari: dovresti andare a dare un’occhiata alle cappelle aragonesi e alla cripta dei Martiri
Palazzo di Città: situato accanto alla cattedrale, questo piccolo museo espone dipinti e tessuti sardi
Il Museo Archeologico Nazionale e la sua collezione di oggetti e manufatti della civiltà nuragica. È uno dei principali musei della Sardegna
Bastione di Saint Remy e la terrazza Umberto I con la sua incredibile vista su Cagliari
Mercato di San Benedetto per provare tutte le prelibatezze sarde
Spiaggia del Poetto: questa spiaggia di 7 km è una delle più lunghe d’Italia e la più vicina al centro della città.

3. Visita le isole in barca a vela

Visita le isole in barca a vela

Il vento soffia tutto l’anno in Sardegna, quindi è una destinazione ideale se questo è il vostro tipo di viaggio. Troverete diversi porti sparsi per l’isola e una pletora di baie dove potrete fermarvi per rilassarvi. Se non avete la vostra barca, optate per una barca a vela a noleggio che viene fornito compreso il personale, quindi tutto quello che dovete preoccuparvi è mettere la crema solare.

I luoghi più popolari per la navigazione sono le isole minori sarde dell’Arcipelago della Maddalena e l’Isola dell’Asinara nel nord della Sardegna (infatti, visitare le isole al largo della costa è una delle cose migliori da fare in Sardegna); Carloforte e Sant’Antioco, con i loro deliziosi villaggi di pescatori (Calasetta è un vero gioiello); e la zona intorno a Cagliari che va fino a Cala Pira.

Se volete solo un giro veloce in barca piuttosto che una navigazione completa, optate per una di queste:

Tour in barca dell’arcipelago di La Maddalena di 7 ore – un tour molto popolare in un luogo paradisiaco.
Tour in barca di un giorno intero dell’arcipelago di La Maddalena da Palau – simile a quello di cui sopra, ma con un punto di partenza diverso.
Tour in barca di Cala Goloritze – un giro in barca verso una spiaggia che non può essere raggiunta altrimenti.
Orosei gulf hop on – hop off boat tour – questo tour va in quella che credo sia la costa più bella della Sardegna.

4. Siti preistorici di Arzachena

Siti preistorici di Arzachena

Una delle più alte concentrazioni di attrazioni dell’età della pietra e del rame si trova a pochi chilometri dalle località della Costa Smeralda, ma sembra un mondo intero. I sei siti degni di nota includono nuraghi, siti di sepoltura, e le curiose tombe a camera conosciute localmente come tombe giganti.

La principale tomba a camera di Coddu Vecchiu, una tomba a tunnel del XVIII secolo a.C., ha una facciata d’ingresso di pietre piatte aggiunta diversi secoli dopo, e un’altra, Li Lolghi, ha un’entrata simile, ma con una pietra alta tre metri e mezzo.

5. Esplora le citta’

Alghero

In questa fantastica vacanza non potrai certamente saltare Sassari, la seconda città più grande dell’isola e sede di un fantastico museo civico e di alcune splendide chiese, come il Duomo.

Le città più piccole che dovreste visitare sono Nuoro, dove troverete un grande museo etnografico che vi darà molte informazioni sulla storia e la cultura dell’isola, così come un museo d’arte moderna ben curato (MANN); e Alghero, una piccola enclave catalana nel nord-ovest dell’isola.

6. Visita il Nuraghe Losa

Nuraghe

Ci si può chiedere se è necessario fermarsi ad ogni nuraghe, e se non si è ancora affascinati da queste torri misteriose, forse non si dovrebbe. Ma la maggior parte dei turisti cadono rapidamente sotto l’incantesimo di queste torri, di cui molto rimane sconosciuto, e scoprono presto che ognuna di esse è molto diversa.

Considerata una delle tre migliori, Losa ha diverse distinzioni. È illuminata all’interno da lampade incassate, quindi se non hai con te una torcia, questa è la tua occasione per vedere i dettagli interni delle sue cupole a thalos di pietra impilate. È una delle più complesse, una grande torre con tre torri esterne che formano un bastione triangolare, che si può esplorare attraverso un labirinto di passaggi di pietra che salgono a spirale all’interno delle sue massicce mura.

Il secondo piano è ancora intatto e il tetto completo. Sebbene risalga al XII-XIV secolo a.C. circa (l’età del bronzo), la grande sala centrale della torre principale è in ottime condizioni e più raffinata nella sua costruzione rispetto alla maggior parte delle altre. Un piccolo museo contiene braccialetti di bronzo e altri manufatti trovati qui.

Posizione: Fuori dalla SS 131, vicino ad Abbasanta

7. Percorri La strada panoramica SP71

Spiaggia Tuerredda

Va lungo la costa sud-est con viste panoramiche sorprendenti. Chiamata anche Strada Panoramica della Costa del Sud, la strada passa vicino a diverse spiagge con acqua cristallina.

Ce ne sono così tante, basta sceglierne una e fare un tuffo!

Ecco la lista dei miei posti preferiti lungo la strada:

Spiaggia di Cala Piscinni, si può parcheggiare proprio accanto all’entrata, molto adatta ai bambini!
La spiaggia di Torre di Pixinni è una spiaggia di ghiaia e una delle mie preferite del mio viaggio in Sardegna. Eravamo completamente soli quando ci siamo andati!
La spiaggia di Tuerredda e la sua acqua turchese
La spiaggia di Su Giudeu è così grande che troverete sempre un posto libero
La spiaggia di Cipolla è un’altra bella spiaggia di sabbia con belle formazioni rocciose intorno e acqua super limpida. È la mia spiaggia preferita della Strada Panoramica!
Il faro di Capo Spartivento: prendi il sentiero da Cala Cipolla per arrivarci. La vista su tutta la costa è mozzafiato!

8. Visita le Grotte

Grotta di Nettuno

Troverete molte grotte sparse per la Sardegna, ognuna delle quali è speciale a modo suo. La Grotta di Nettuno vicino ad Alghero può essere raggiunta in barca o attraverso una scalinata di 600 gradini che offre una vista impressionante sull’oceano. Le Grotte del Bue Marino e del Fico sono vicine tra loro e possono essere raggiunte solo in barca da Cala Gonone. Altre belle grotte includono le Zuddas, a Santadi e Grotta di Janas, che si pensa sia la casa delle janas, creature mitologiche metà fata e metà strega.

9. Visita l’Isola di Sant’Antioco

Sant'Antioco

Se stai cercando i migliori posti da visitare nel sud della Sardegna, allora dovresti fermarti nell’isola di Sant’Antioco. È la quarta isola più grande d’Italia dopo la Sicilia, la Sardegna e l’Elba.

Un ponte collega l’isola alla terraferma, quindi non c’è bisogno di prendere un traghetto per arrivarci.

Cosa vedere a Sant’Antioco, Sardegna:

Sant’Antioco città: la città principale dell’isola. Si può passeggiare per il porto e il lungomare, visitare la basilica di Sant’Antioco, andare al museo archeologico, il Forte Su Piso o anche il Villagio Ipogeo e vedere le case troglodite
Maladroxia, una piccola città sulla spiaggia con molti hotel e ristoranti
Spiaggia di Coa Quaddus, spiaggia non sorvegliata con una bella vista su Torre Canai
Spiaggia di Cala Sapone: piccola spiaggia con bar e ristoranti intorno. Si possono anche noleggiare pedalò e kayak
Spiaggia di Cala Lunga: la più bella spiaggia di Sant’Antico! Una grande spiaggia di sabbia con acqua chiara e poco profonda

10. Arcipelago della Maddalena

Arcipelago della Maddalena

I traghetti partono regolarmente dal piccolo porto di Palau per il viaggio di mezz’ora verso La Maddalena, l’unica città dell’arcipelago nello stretto di Bonifacio, tra la Sardegna e la Corsica. A parte le spiagge, le più remote delle quali si raggiungono solo in barca, i turisti vengono qui per attraversare la sopraelevata e il ponte per la vicina isola di Caprera.

La casa di Giuseppe Garibaldi, venerato come il padre dello stato italiano per la sua leadership nella lotta per l’unità e l’indipendenza italiana, è un monumento nazionale che attrae visitatori da tutta Italia e oltre. L’altra estremità dell’isola ha diverse spiagge, facili da trovare tramite sentieri che partono dalla strada unica. Il mare intorno alle isole è popolare tra i marinai.

Un modo facile per raggiungere le spiagge è il tour in barca dell’Arcipelago di La Maddalena da Palau, che si ferma in diverse isole, tra cui l’Isola di Budelli, dove si trova la famosa Spiaggia Rosa.

11. Isola di San Pietro

Isola di San Pietro

Proprio accanto a Sant’Antioco, San Pietro è un altro luogo degno di essere visitato in Sardegna.

Attrazioni da non perdere sull’isola di San Pietro:

Carloforte: dove si trova la maggior parte degli hotel, negozi, ristoranti e caffè. Non c’è molto da vedere, ma diventa molto vivace alla fine della giornata, quindi fermatevi lì e prendete un drink!
Spiaggia di Bobba: una spiaggia molto alla moda a San Pietro. C’è un grande parcheggio, un bar e si possono noleggiare kayak. Se vuoi scattare delle belle foto delle formazioni rocciose circostanti, fai una passeggiata sul sentiero a destra.
Costa di Conca: da lì si hanno delle belle viste sulle scogliere
Spiagga Spalmatore (Caletta beach), la spiaggia più famosa
Capo Sandalo, sicuramente il punto più bello dell’isola! Da lì si ha una vista a 180° sui dintorni.

12. Visita Santa Teresa Gallura

Santa Teresa Gallura

Situata su una stretta striscia di terra, sulle Bocche di Bonifacio, Santa Teresa Gallura è un’oasi di verde e blu, piena di vegetazione, massi di granito e mare limpido e fresco. Trova una spiaggia con vista sulla vicina isola francese della Corsica o visita la Tomba dei Giganti, un sito archeologico megalitico risalente all’età del bronzo. Nella stagione estiva, la piazza principale della città è piena di negozi e ristoranti.

13. Visita Oristano

Oristano

Un altro bel posto da visitare in Sardegna è la città di Oristano, nella parte occidentale dell’isola.

Oristano è una città molto piacevole, perfetta per passeggiare per circa un’ora nel centro storico. È molto piccola ma è super carina, e vi troverete un sacco di ristoranti e caffè. C’è anche una strada commerciale per fare un po’ di shopping.

Visitate Oristano, in Sardegna:

Iniziate andando in Piazza del Duomo e ammirate la Cattedrale di Santa Maria Assunta
Continuate con la Chiesa di San Francesco
Poi andate in Piazza Eleonora d’Arborea. Rende omaggio al giudice di Oristano, che redasse la Carta de Logu, nota per essere uno dei primi codici civili d’Europa.
Terminate con  Piazza Roma dove si trova la Torre di Mariano II. Durante il periodo medievale, Oristano era una città fortificata e questa è una delle 2 torri rimaste.

14. Visita le spiagge di Capo Testa

Capo Testa

Nel nord della Sardegna, tra la Costa Smeralda e le isole della Maddalena, Capo Testa condivide le stesse luminose acque turchesi e le spiagge di sabbia incontaminata. Molte di queste sono sostenute da scogliere e formazioni rocciose che sono scolpite in forme fantastiche dal vento, rendendole tra le spiagge più scenografiche dell’isola.

Meglio di tutto, a differenza di quelle della Costa Smeralda, queste spiagge sono libere, e non c’è bisogno di prendere una barca per raggiungerle. Vicino alla piacevole cittadina di Santa Teresa Gallura, dove ci sono hotel e ristoranti, troverete tre delle sette spiagge Bandiera Blu della zona: Rena di Ponente, Rena Levante e Rena Bianca. Quest’ultima è la più grande, con un dolce pendio e acque poco profonde. Chi cerca acque per il windsurf e lo snorkeling dovrebbe dirigersi verso Santa Reparata.

15. Scopri la cucina sarda

culurgiones

Se vai in Sardegna, dovresti almeno una volta mangiare in un agriturismo, è il posto migliore per assaggiare l’autentica cucina sarda!

Un tipico menù da agriturismo comprende:

Alcuni antispati: un piatto pieno di formaggio, salumi + verdure arrostite e marinate come melanzane o carciofi.
Un primo piatto: di solito un piatto di pasta. Alcune specialità sarde popolari sono gli gnochetti (pasta a forma di conchiglia) e i culurgiones (una specie di ravioli ripieni di formaggio serviti con salsa di pomodoro).
Un secondo piatto: può essere carne o pesce, servito con insalata e verdure. Una specialità sarda è il porceddu, un maialino da latte arrosto.
Un dessert: le sebadas sono i dolci più comuni. Si tratta di sfogliatine di ricotta fritte condite con miele. Sono così deliziose!
Un digestivo: Sarà spesso un “mirto“, il più famoso.

 

15 Cose da vedere in Sardegna, Luoghi e Attrazioni da visitare